Il polline

Polline Fresco Congelato

  • E’ un raccolto delle api NON E’ LAVORATO DALL’UOMO
  • E ‘ una delle sostanze piu’ ricche che la natura ci offre.
  • SE FRESCO MANTIENE TUTTE LE SUE PROPRIETA’
  • SE ESSICATO PERDE IL 100% DEI FERMENTI LATTICI E DAL 30% AL 50% DI ANTIOSSIDANTI
  • E ‘ un alimento completo
  • Utilizzato negli stati di affaticamento – Combatte l ‘ affaticamento intellettuale
  • Utilizzato anche in geriatria.
  • E’ un tonico generale per l’organismo e assiste in tutti i processi di sviluppo e crescita

Noi lo raccogliamo da Maggio sino a Settembre.
Rigorosamnete controllato con analisi laboratorio ASSAM.

Il polline L'Ape Alessia

Caratteristiche e Proprietà

Il polline,  che costituisce la materia prima per la produzione della pappa reale è considerato da molti l’alimento più perfetto sulla terra in termini di gamma completa di sostanze nutrienti.

Ogni granello di polline è una unità biologica che contiene tutto ciò che è necessario alla vita : vitamine, proteine (è composto al 35% da proteine – tanto quanto nei fagioli e nelle lenticchie), 21 dei 23 aminoacidi noti, carboidrati, enzimi, coenzimi, zuccheri, ormoni di crescita, sali minerali, oligoelementi (più di 25 oligoelementi compongono il 3,8 per cento del polline, e comprendono ogni oligoelemento essenziale), lipidi [la maggior parte dei grassi sono acidi grassi essenziali–70 per cento alfa-linoleico (omega 3), 3-4 per cento I linoleico (omega 6), 16-17 per cento monoinsaturi e saturi].
Nel nucleo della sua cellula, il polline racchiude il segreto della vita: le molecole DNA e RNA che stabiliscono la funzione di tutte le cellule viventi.

E’ un tonico generale per l’organismo e assiste in tutti i processi di sviluppo e crescita, contribuendo così sia al generale benessere dell’organismo sia più specificamente allo sviluppo delle ghiandole mammarie del seno.

Il polline è uniformemente ricco di carotenoidi, bioflavonoidi e fitosteroli, ma il profilo esatto è variabile secondo la fonte delle piante e le condizioni di crescita. Tuttavia, il betacarotene, il licopene, il beta-sitosterolo, la quercetina, la isoramnetina, la rutina sono sempre presenti in analisi del polline.
I bioflavonoidi sono una ragione principale delle molte virtù salutari del polline. I bioflavonoidi sono una grande classe di fitoestrogeni che sono ampiamente distribuiti nel cibo e nelle piante medicinali.

Studi epidemiologici hanno mostrato che maggiore è l’assunzione di bioflavonoidi, minore è il rischio di malattie cardiovascolari.
Molti bioflavonoidi sono potenti antiossidanti. I bioflavonoidi abbassano il colesterolo, stabilizzano e rafforzano i capillari, riducono le infiammazioni, combattono i radicali liberi e sono antivirali, antibatterici e anticancerogeni.
La quercetina è un antistaminico, antiallergenico e antiasmatico, ed è quindi molto utile nella cura dell’asma, di malattie polmonari croniche ostruttive, bronchiti, sinusiti, raffreddori, influenza, e allergie.
La rutina tonifica i capillari, aiutando le vene varicose, l’insufficienza venosa, le emorroidi e l’ipertensione.

Il polline ha quindi molte proprietà, essendo:

  • tonico, nutritivo e rinvigorente – rafforza e nutre l’intero organismo. E’ usato per dare resistenza e forza. Usato dagli atleti per aumentare l’energia, la forza e la resistenza alla fatica e allo sforzo muscolare. Efficace nel combattere la fatica, la stanchezza, l’esaurimento, la depressione. Può ridare vitalità e vigore – utile nella convalescenza e nel recupero dopo la malattia o operazioni chirurgiche
  • anti-allergenico – il polline è utilissimo nel debellare le allergie; si inizia a prendere in dosi omeopatiche aumentando gradualmente finché le allergie scompaioni. Usato anche nella cura della febbre da fieno.
  • utile contro l’ipertensione e il nervosismo
  • corregge e regola gli squilibri endocrini
  • anti-microbico
  • disintossicante – Gli estratti di polline aiutano il fegato disintossicarsi e lo proteggono dai danni.
  • aiuta contro il colesterolo alto e i trigliceridi alti
  • usato nel trattamento del cancro – vari studi sono stati fatti in proposito:
Modo D'impiego

Posologia del Polline Fresco

Consumo sotto forma di palline
Le palline di polline fresco si sciolgono in bocca così come si presentano oppure possono essere anche inghiottire con l’aiuto di una bevanda qualsiasi.
Mescolando la palline con del miele, della marmellata, dello yogurt e mangiando questa preparazione.
Facendo sciogliere le palline in un bicchiere di acqua o latte, di preferenza (evitando il caffè e il the, che sembra siano contrari all’attività ottimale del polline), dolcificando con miele o zucchero e bevendo questa preparazione.

NOTA
Per nessun motivo si deve cuocere il polline, questo avrebbe l’effetto di distruggere la maggior parte dei suoi principi attivi, si può tuttavia, sotto forme di palline o polverizzato, aggiungere un liquido od un alimento tiepido. Il polline può essere consumato secondo il gusto di ciascuno e la tolleranza individuale:

  • in una o più volte
  • durante o fuori pasto.
    Anche qui consigliamo, ogni volta che si può, di prendere la dose prescritta tutta in una volta al mattino a digiuno prima di colazione: questo modo di prendere il polline è comodo, regolare e più efficiente, tenendo conto dalla nota menzionata sopra se la colazione è a base di caffè o di the.

POSOLOGIA
La posologia può riassumersi schematicamente così:

  • dose di cura e d’attacco su persone in cui l’indicazione è maggiore 30 gr.
  • dose di mantenimento per persone in buona salute da 15 o 20 gr.
    dose per bambini dopo visita medica:
  • da 6 a 12 anni da 10 a 15 gr.
  • da 3 a 5 anni da 5 a 10 gr.

Corrispondenza ponderale con dei cucchiai di polline:

  • 1 cucchiaino da caffè raso di polline fresco pesa 5 gr.
  • 1 cucchiaino da dessert raso di polline fresco pesa 10 gr.
  • 1 cucchiaio da minestra raso di polline fresco pesa 15 gr.

E’ facile attraverso questa tavola di corrispondenza prendere la dose prescritta.
Il periodo di azione dal polline e la durate necessaria ad una cura sono variabili secondo gli individui in funzione dei disturbi presentati, dei risultati da ottenere e delle dosi utilizzate. Tuttavia, è possibile dare qualche base sapendo che la regolarità e la continuità sono i fattori principali per ottenere dei buoni risultati.
La cura isolata minima è di un mese, ma questa ci pare insufficiente per trarne veramente dei benefici. Le cure regolari permettono di ottenere ottimi risultati, e quelle più consigliabili, per noi, sono le seguenti:
• una cura di un mese e mezzo ad ogni cambiamento di stagione, ossia quattro cure all’anno,
• una cura di tre mesi da cominciare nel corso dell’inverno e terminare all’inizio della primavera ed un’altra cura di tre mesi da cominciare alla fine dell’estate e terminare alla fine dell’autunno.
• Infine la cura continua di polline a dosi minime ed equilibrato individualmente, che permetta una grande regolarità nei risultati.

Se dovessimo riassumere una posologia media per un adulto sano, formuleremmo la seguente prescrizione:
prendere un cucchiaio di polline fresco tutte le mattine a digiuno prima di colazione in ragione di due cure annuali di tre mesi, situate l’una nel corso dell’inverno per terminarsi in primavera, l’altra alla fine dell’estate per terminare e fine autunno.

CONTROINDICAZIONI
L’obesità e la pinguedine non sono controindicazioni, perché se il polline fa ingrassare le persone magre o denutrite, non fa aumentare di peso le persone che non ne hanno bisogno, al contrario, favorendo numerosi metabolismi, ha un’azione favorevole nelle cure dimagranti e nei trattamenti della cellulite, dove è stato constatato che i risultati che si potevano avere erano ottenuti più rapidamente ed in condizioni migliori dalle persone che lo prendevano regolarmente.
Il polline può essere preso nel corso delle gravidanza senza alcun inconveniente, al contrario apporterà gli elementi necessari all’alimentazione se questa sarà deficiente, e regolarizzerà le funzioni intestinali sovente turbate in questo periodo.
Il Polline fresco presenta tutte le qualità richieste per entrare nella lista delle terapie naturali in effetti:
• è un prodotto Interamente naturale e raccolto naturalmente
• è privo di qualsiasi tossicità
• non ha controindicazioni
• non ha alcuna incompatibilità e può essere associato senza restrizioni ad altre terapie
• è facile da prendere e si integra senza difficoltà nell’ alimentazione giornaliera
• può essere preso e tutte le età secondo una posologia molto elastica e di facile adattamento.
• rinforza le difese dell’organismo e lo mette al riparo da qualsiasi aggressione
• migliora lo stato generale e il potenziale di energia vitale, miglioramento che è sorgente di benessere e sanità
• riequilibra numerose turbe metaboliche latenti o manifeste che sono all’origine dl molte gravi malattie
• attenua e sopprime sovente numerosi disturbi patologici, alcuni dai quali tutt’altro che trascurabili
• è meravigliosamente tollerato e non da alcun disturbo secondario
• infine, e questo ha la sua importanza, il suo prezzo è molto ragionevole

IL PRODOTTO DEVE ESSERE TENUTO IN CONGELATORE

Seguici su